Month: Dicembre 2021

Box doccia: tutti i modelli sul mercato

Box doccia: tutti i modelli sul mercato

Se siete alla ricerca del perfetto box doccia per il vostro bagno sarebbe opportuno seguire una serie di parametri che vi consentiranno di compiere una scelta consapevole di ogni elemento.
Il mercato offre infatti una vasta gamma di soluzioni, che differiscono per forma e dimensione del piatto e del rivestimento laterale.
Il suggerimento è di valutare un'opzione che garantisca un ottimo rapporto qualità prezzo, duri nel tempo e contemporaneamente resista alle sollecitazioni dall'interno e dall'esterno.
In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono le tipologie più vendute e come poter selezionare il modello che maggiormente fa al caso proprio.

Come valutare un box doccia

Gli aspetti da tenere in considerazione quando si decide di acquistare un nuovo box doccia sono essenzialmente 4.
Il primo è il fattore funzionale, quindi le capacità tecniche che l'oggetto possiede, in particolare il tipo si supporto montato e tutti gli accessori che consentono un corretto fluire dell'acqua, insieme all'aspetto strutturale dell'intera composizione.
A questo si unisce l'impatto estetico, poiché il rifacimento di un elemento di questo genere presuppone anche una visuale gradevole quando si entra in bagno.
Esistono modelli dal sapore moderno e innovativo, che utilizzano manopole eleganti e raffinate e materiali pratici e belli come copertura laterale.
Un ulteriore elemento da tenere in considerazione è il tipo di manutenzione richiesta, così da scegliere un prodotto che non richieda una cura eccessiva ma che allo stesso tempo faccia la sua figura non solo nel breve, ma anche nel lungo termine.
Se avete ad esempio tempo a disposizione, potete selezionare un cristallo trasparente, che merita di essere tenuto in perfette condizioni evitando che si vedano le macchie di acqua.
Se invece desiderate una soluzione più pratica e smart un pvc opaco è ciò che esattamente fa al caso vostro, semplice da gestire ma ugualmente piacevole.

Quali sono i piatti doccia più venduti

Quando si decide di acquistare un box doccia, il primo elemento da tenere in considerazione è il tipo di piatto che si desidera montare.
Questo deve essere inserito all'interno di uno spazio predefinito, quindi è opportuno prendere correttamente tutte le misure affinché entri in modo corretto dal punto di vista estetico e funzionale.
È possibile scegliere tra un piatto doccia filo pavimento e uno che invece è sollevato rispetto al suolo come quelli prodotti da Kerasan, anche se attualmente la prima soluzione è quella maggiormente utilizzata poiché più pratica ed elegante in quanto dona un senso di totale continuità all'interno della stanza, allargando otticamente lo spazio visivo.
In secondo luogo è importante scegliere un materiale che ben si abbini con il resto dell'arredo, ma che sia allo stesso tempo in grado di durare nel tempo e di resistere alle sollecitazioni.
Solitamente si utilizza la ceramica o l'acrilico, due soluzioni dal prezzo vantaggioso e dalla resa ottimale.
Inoltre, stabilire la forma del piatto doccia significa poi scegliere un diverso box, quindi valutate bene in base alla conformazione del bagno se optare per un modello quadrato, rettangolare o rotondo.

Quali tipi di box doccia esistono sul mercato

Il passo successivo da compiere nella scelta di una nuova doccia è selezionare il box giusto, a seconda se parliamo di una vasca adattata o di un vano appositamente creato per alloggiare il tutto.
Questo può essere a soffietto, con un'apertura semplice e pratica, ideale per gli spazi molto ristretti dove non c'è margine di apertura di una porta vera e propria di tipo battente.
In alternativa potete optare per la porta saloon, che si apre con la spinta delle braccia da entrambi i lati, quella a scorrimento, elegante e raffinata nella sua versione in vetro trasparente o opaco, walk in oppure aperto su ben 3 lati.
La scelta dipende da numerosi fattori, come la metratura della stanza, lo stile degli altri complementi di arredo, le esigenze di coloro che abitano l'ambiente domestico e il budget a disposizione.
Esistono infatti soluzioni piuttosto onerose, ma i costi sono perfettamente ripagati in termini di qualità, resa nel tempo e soprattutto bellezza estetica.

Tendenze 2022 per l’arredamento: quali saranno le novità

Tendenze 2022 per l’arredamento: quali saranno le novità

Quali tendenze 2022 per l’arredamento seguire quest’anno

Nel corso di questo articolo saranno presi in considerazione vari aspetti e categorie da tenere a mente per arredare al meglio le vostre case. Si cercherà di fornire consigli utili per scegliere con cura i colori, i materiali, lo stile e le novità da introdurre nelle vostre stanze per seguire il più possibile le tendenze 2022 per l’arredamento.
Speriamo che, una volta letti questi paragrafi, vi possiate creare delle nuove idee per la vostra casa da sogno grazie agli spunti che il 2022 offre con le sue numerose novità e tendenze.

I colori di tendenza per il 2022

Prima di tutto non si può non partire dalle tonalità di colori che più saranno indicate per arredare l’interno di tutte le case durante il corso dell’anno che sta per iniziare.
Secondo alcune ricerche le tonalità saranno per lo più intense e vibranti, come il blu, il rosso, il viola (solitamente poco utilizzato per gli arredamenti). Rimarranno fondamentali, senza dubbio, però, anche tutti i colori neutri, perfetti da abbinare e combinare. Ma il colore che più di tutti risulta essere una novità è il verde oliva per realizzare stanze moderne, originali, ma allo stesso tempo caratterizzati da una sensazione di relax e serenità. Potrà essere utilizzato sia per dipingere le pareti, ma anche solo per alcuni mobili, oggetti d’arredo innovativi, cornici, cuscini e quant’altro.
Le tonalità intense, invece, citate prima, come il viola e tutte le sue sfumature, il blu e il rosso saranno perfetti da abbinare con un arredamento color oro creando stanze sfarzose e lussuose, ma sempre raffinate e assolutamente eleganti.
Immancabili sono gli arredamenti in legno, abbinati a colori tenui e neutri, di cui non ci si stanca mai, dal momento che sono sempre considerati di moda e di tendenza.

Consigli sui materiali da utilizzare

Altra importante categoria da tenere in considerazione per le tendenze 2022 per l’arredamento è quella dei materiali da utilizzare all’interno delle vostre case. La scelta dei materiali è fondamentale nel momento in cui si inizia a progettare il design di ogni stanza. Vista la sempre maggiore sensibilità nei confronti della cura dell’ambiente, si ricercheranno, nel 2022 ancora di più, materiali sostenibili che non abbiano un impatto negativo sul pianeta. Perciò si preferirà usare: pietra, vetro e legno. Se si sceglie di utilizzare il legno, materiale immancabile in ogni casa, ci si potrà ispirare allo stile di arredamento nordico, sempre armonioso, curato, sobrio e impeccabile. Anche la scelta delle illuminazioni si baserà su dispositivi più tecnologici, che presenteranno un minor consumo energetico in modo da avere un basso impatto sull’ambiente, richiesta fondamentale nel nuovo anno, come già visto prima.

Quali novità introdurre in casa quest’anno

Tra le tendenze 2022 per l’arredamento, una di quelle che bisognerà seguire maggiormente se si vorrà stare al passo coi tempi sarà sicuramente l’utilizzo del pavimento Rovere Brown Jasper di Boen, considerato uno dei migliori parquet in commercio a 3 strati, che, ne siamo sicuri, spopolerà durante il corso del nuovo anno, grazie al suo colore più scuro rispetto ai soliti parquet che donerà alle stanze eleganza, sobrietà e raffinatezza. Questa tonalità di colore, abbastanza neutra, sarà adatta a una molteplicità di arredi possibili. Ci si potrà sbizzarrire, perciò, alla ricerca dei mobili e degli oggetti di arredamento che più potranno combinarsi con questa tipologia di pavimento.
Inoltre, per quanto riguarda gli stili più in voga ultimamente, ricordiamo la grande creatività che spopolerà nel corso del 2022. Infatti, si cercherà di combinare insieme, il più possibile, stili diversi per dare vita a nuove armonie, abbinando così stili stravaganti e originali a materiali e oggetti d’arredo più sobri e armoniosi. Gli spazi verranno ampliati e allargati, dando prevalenza a soggiorni e cucine open space, dotando la cucina di isola o penisola, dove poter cucinare in tutta tranquillità grazie allo spazio disponibile.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi