Month: Aprile 2019

Come scegliere le porte scorrevoli

Come scegliere le porte scorrevoli

Con quali materiali sono realizzate le porte scorrevoli? Le proposte a disposizione sul mercato assicurano, da questo punto di vista, una libertà di scelta molto ampia. Come accade nel caso degli altri infissi, anche per questa tipologia di porte sono sostanzialmente tre le alternative tra cui decidere: il legno, il pvc e il vetro. Quest’ultimo assicura un’eleganza che non ha eguali e una resa estetica molto raffinata, all’insegna del decoro. Il vetro resistente è disponibile in varie tipologie, che si differenziano anche in base ai colori e alle finiture. Chi lo desidera può richiedere che sulla superficie vengano realizzate delle incisioni, con l’applicazione di vetro fuso per disegni colorati o decorazioni di altro genere.

Nel momento in cui si punta su una porta scorrevole in vetro, si ha la certezza di beneficiare di una maggiore quantità di luce in ingresso nei vari ambienti della casa, ma al tempo stesso si può approfittare della bellezza dei riflessi, dei giochi di luce e delle trasparenze che derivano da un simile materiale. Ciò dimostra come le porte scorrevoli non siano solo complementi di arredo pratici, ma veri e propri elementi di design, che contribuiscono a separare gli ambienti e al tempo stesso a metterli in comunicazione gli uni con gli altri.

Il pvc, d’altro canto, è consigliato a chi preferisce una soluzione funzionale e che non richieda un esborso economico troppo elevato. Vi si può ricorrere, per esempio, per un bagno o per una cabina armadio. La versatilità è uno dei pregi principali di questo materiale, che è disponibile in una grande varietà di colorazioni e quindi non ha problemi nell’adattarsi allo stile dell’appartamento, qualunque esso sia. Si va sul classico, infine, se ci si orienta verso una porta scorrevole in legno: una soluzione piuttosto comune, ma non per questo banale o scontata. La verniciatura a lacca consente di realizzare lo stile che si desidera.

Tra i tanti motivi che rendono consigliabile l’installazione di una porta scorrevole, uno dei più importanti è la facilità della procedura, che dipende dalla semplicità della struttura di questo infisso. Occorre, infatti, solo un telaio che permetta alla porta di muoversi. Nel giro di una sola giornata l’intervento può essere portato a termine, a meno che non si scelga uno scorrimento a scomparsa, che presuppone una lavorazione più elaborata. In questo caso, è bene verificare che non ci siano cavi elettrici o tubi nel muro che si è scelto. L’importante è far riferimento a un professionista del settore che garantisca prodotti di qualità e un'installazione perfetta.

Gioma srl è un punto riferimenti per le porte interne a Udine. Affidatevi con fiducia allo staff per la vostra nuova porta scorrevole. 

Le migliori altalene da giardino del 2019: guida all’acquisto e confronto

Le migliori altalene da giardino del 2019: guida all’acquisto e confronto

Le migliori altalene da giardino del 2019: guida all’acquisto e confronto

Pensate ad una domenica pomeriggio in giardino a chiacchierare con parenti e amici. Dove vi piacerebbe essere seduti, per rilassarvi completamente? Quasi sicuramente, la risposta è che vorreste essere su un’altalena da giardino, un dondolo che culli le vostre chiacchiere e faccia assopire i vostri pensieri.

Si tratta di un’immagine molto poetica, senza dubbio. E, soprattutto, può essere una bellissima realtà. Per far sì che ciò accada, però, dovete fare un piccolo sforzo: quello di scegliere l’altalena da giardino più giusta in base alle vostre esigenze. Come fate a sapere qual è la migliore altalena da giardino per voi? Diverse sono le caratteristiche a cui dovete prestare attenzione e numerosi sono i modelli che trovate in vendita – se spulciate nella sezione di Amazon “altalene da giardino” ne troverete tantissime versioni.

Scegliere il giusto modello di quello che può essere definito un gioco da giardino non è semplicissimo, ma nemmeno così tanto complesso come sembra.

Vediamo insieme quali sono i modelli più venduti, recensiti e ricercati online per analizzarne le caratteristiche.

Le migliori altalene da giardino del 2019

Altalena Garlando

Si tratta di un’altalena in plastica, di piccole dimensioni e con una seduta singola. Questa altalena da giardino, quindi, è adatta per chi non vuole condividere questo momento di relax con nessuno e non ha alcuna preferenza a livello stilistico. Potete acquistarla in diverse colorazioni e, all’interno della confezione, troverete tutto l’occorrente per fissarla al terreno in sicurezza. Se vi interessa, la trovate su Amazon a 60 euro.

Garlando Altalena Singola Coco -1%

Altalena Eichhoorn

Rispetto a quello precedente, questo modello di altalena ha un design sicuramente più ricercato ed elegante. La seduta in legno e le legature in corda rendono questo prodotto un vero e proprio pezzo d’arredamento per il giardino, che gli donerà classe ed eleganza. Inoltre, le corde di cui l’altalena è dotata sono allungabili e regolabili, caratteristica che vi permette di adeguare l’altalena allo spazio a vostra disposizione. Potete acquistarla su Amazon a 12 euro.

Eichhorn 100004503 Eichhorn altalena in legno Legno -21%

Altalena VGEBY

Si tratta di un’altalena da giardino innovativa, realizzata con materiale EVA autenticato da SGS, società leader nel mondo per l’ispezione, la verifica, il collaudo e la certificazione e corde allungabili e regolabili estreamamente resistenti. Nonostante la seduta sia poco larga, questo prodotto può reggere fino ad un peso pari a 300 kg. Nel prezzo è inclusa una garanzia della durata di 180 giorni per qualsiasi tipo di problema. È in vendita online su Amazon a 40 euro.

VGEBY Altalena da Giardino, Set di Oscillazione Incluso Sedile di Altalena Pesante, Cinghie, Corde Regolabili, Moschettoni Forti

Dondolo Haiti

Il dondolo Haiti è uno dei modelli di altalena da giardino più richiesti e più apprezzati dagli utenti del web. La colorazione ecrù rende questo prodotto elegante, ma ben in linea anche con uno stile più rustico, tipico delle campagne. La seduta è imbottita, per rendere il vostro momento di relax completamente piacevole. La seduta è doppia, quindi questo dondolo potrebbe essere, ad esempio, un perfetto regalo per una coppia che ha appena comprato casa e possiede un giardino. Su Amazon è in vendita a 125 euro.

My garden Dondolo Haiti Ecrù, Marrone, 160x112x163 cm -22%

Altalena Happy People

Essenziale e semplice, ma non poco elegante: questa è la definizione che più ricorrentemente viene data dagli utenti che hanno già avuto modo di provare questo prodotto. La seduta è realizzata in plastica ed è di colore rosso, mentre le legature sono in corda e sono estendibili fino a due metri. Questa altalena è stata pensata per una persona, ma regge un carico abbastanza elevato, quindi può essere utilizzata sia da bambini che da adulti. La trovate online su Amazon a 10 euro.

Happy People 73220 - Altalena in plastica ca. 42 x 16 cm, peso max. 60 kg

Dondolo Zanzibar

Questo dondolo è uno dei modelli più apprezzati tra le altalene da giardino proposte da Amazon. I motivi sono diversi. Innanzitutto, è omologato per tre persone, quindi è evidentemente spazioso. Ma, soprattutto, lo schienale è reclinabile, dettaglio che fa la differenza. Infatti, se non avete voglia di stare seduti, ma sentite l’esigenza di fare un pisolino beandovi della pace e della tranquillità del vostro giardino, questo modello di altalena da giardino ve lo permette. Questo dondolo è in vendita su Amazon a 220 euro.

My garden Zanzibar Dondolo, Ecrù, 198x140x174 cm -19%

Altalena da giardino Pellor

Ciò che di questa altalena ha conquistato gli utenti che l’hanno provata, è la sua semplice eleganza. Non fatevi ingannare dal fatto che la seduta si compone di una tavoletta di legno, perchè si tratta di un legno pregiato, lavorato con cura e che può reggere, anche grazie alla messa in sicurezza attraverso le corde, un carico fino a 100 chili. Se volete acquistarla, la trovata su Amazon a 46 euro.

Altalene TecTake

Anche questa altalena da  giardino è omologata per 3 persone. A differenza del dondolo precedente, lo schienale non è reclinabile, ma il parasole è regolabile. Inoltre, il fatto che i posti a sedere non siano definiti tramite l’imbottitura fa sì che sia comoda anche per una persona singola che senta la necessità di sdraiarsi. Su Amazon è disponibile in diverse colorazioni. Potete acquistarla online a 87 euro.

TecTake dondolo da giardino altalena da terrazza 3-posti a tre posti altalena terrazza Hollywood prato - disponibile in diversi colori - (Beige | no. 402579)

Altalena Ultrakidz Nido

Si tratta di un’altalena dal design diverso da quelle classiche, estremamente moderno. Si compone di una rete centrale fissata da un’imbottitura che ne delinea il contorno e assicura la praticità e la comodità di questa altalena. Le corde di cui è dotata sono regolabili. Questo prodotto è l’ideale per chi non ama lo stile classico e rustico, tipico della campagna. Potete acquistarla su Amazon a 87 euro.

Ultrakidz Nido / Altalena a Nido con Superficie Extra Grande, 120cm di Diametro

Altalena doppia seduta Ultrasport

L’ultimo modello che vi presentiamo è un’altalena dalle sembianze classiche, in plastica laccata di bianco, con due sedute. Il prodotto è consigliato perchè è dotato di un sistema di sicurezza davvero efficace e infallibile, ma soprattutto, facile da montare, anche per chi non è pratico del fai da te.Inoltre, chi l’ha già acquistata assicura che resiste anche ad agenti atmosferici di grande portata. Se vi interessa, potete acquistare questa altalena su Amazon a 100 euro.

Ultrasport Set di Accessori Heidi per Altalena Doppia in Legno Rotondo -3%

Quali sono i fattori decisivi per scegliere la migliore altalena da giardino?

Scegliere l’altalena da giardino più giusta non è cosa da poco. Ci sono tanti fattori che bisogna prendere in considerazione.

In primo luogo, dovete considerare il punto in cui vogliamo montarla. In giardino? Sotto un portico? Qual è lo spazio a vostra disposizione? Se acquistate un’altalena dalle misure sbagliate, avete perso in partenza.

Dopo aver chiaro dove metterete la vostra altalena, passate a fare la seconda considerazione. A chi è destinata? Ritenete sia sufficiente acquistarne una con seduta singola o avete intenzione di utilizzarla in compagnia? A quel punto sarebbe meglio optare per un’altalena a seduta doppia o a moduli oppure per un dondolo.

L’ultimo dettaglio a cui dovete porre attenzione, ma non meno importante degli altri, è il sistema di sicurezza di cui è provvista. Assicuratevi che il prodotto che avete acquistato sia provvisto di un sistema di sicurezza che rispetta la normativa europea emanata in proposito. Assicuratevi, inoltre che i picchetti, le corde e tutto ciò che serve per fissare l’altalena siano adatti al modello che dovete montare.

Altalene da giardino: pro e contro dei diversi materiali

C’è un’ultima cosa di cui dobbiamo parlare, per poter considerare esaustiva questa guida all’acquisto delle altalene da giardino: i materiali.

Le altalene da giardino sono realizzate con materiali diversi. Essi hanno non solo un diverso prezzo e una diversa resa estetica, ma anche una diversa qualità. Perchè acquistare un’altalena che sia esteticamente armonica con i nostri spazi è cosa buona e giusta, ma deve anche essere di qualità, in modo da avere la certezza che duri nel tempo, non si rovini facilmente e non diventi anche – in qualche modo – pericolosa per noi.

Le più acquistate sono senza dubbio le altalene da giardino in legno. Esse sono resistenti, di qualità, non surriscaldano con le alte temperature e sopportano un carico molto elavato. Senza contare che, solitamente, un’altalena in legno è in perfetta armonia con gli arredamenti da giardino, quasi sicuramente ispirati allo shabby. Il problema, in questo caso, si manifesterà nel tempo. Il legno è un materiale che ha bisogno di una cura particolare e un’attenzione costante.

Ci sono poi le altalene da giardino in metallo. Anche queste solide, resistenti e capaci di sopportare un carico abbastanza elavato, ma più sottili di quelle in legno. I loro difetti maggiori riguardano il surriscaldarsi a contatto con le alte temperature e la facilità con cui gli agenti atmosferici possono contribuire alla formazione della ruggine.

L’ultimo materiale preso in considerazione per la realizzazione di altalene da giardino è la plastica. Sicuramente, rispetto al legno e al metallo, è un materiale più leggero e più facile da trasportare, ma non per questo meno sicuro. Certo è che, oltre a surriscaldarsi presto, un’altalena di plastica regge un carico minore rispetto alle altre.

Adesso sapete davvero tutto quello che c’è da sapere sulle altalene da giardino. Non dimeticatevi che potete sempre dare uno sguardo alla sezione di Amazon dedicata alle altalene da giardino per scoprire altri modelli rispetto a quelli proposti da noi.

Fonte: Le migliori altalene da giardino del 2019: guida all’acquisto e confronto

Dalla Up5&6 di Gaetano Pesce alla Maestà Sofferente di Milano: storia di una poltrona

Dalla Up5&6 di Gaetano Pesce alla Maestà Sofferente di Milano: storia di una poltrona
Dalla Up5&6 di Gaetano Pesce alla Maestà Sofferente di Milano: storia di una poltrona

A cinquant’anni dalla creazione della poltrona UP5 & 6 per B&B Italia, Gaetano Pesce torna con una sua interpretazione del corpo femminile nell’installazione gigantesca esposta davanti a Piazza Duomo a Milano in occasione della Design Week 2019. Denominata la Maestà Sofferente, l’enorme installazione apparsa il 7 aprile nella piazza più importante di Milano sta facendo molto discutere. La Maestà Sofferente, creata da Gaetano Pesce appositamente per il Fuorisalone 2019, riprende la forma della famosa poltrona UP5_6 realizzata dallo stesso designer e architetto italiano nel 1969. Come la poltrona, prodotta da B&B Italia, ha caratteristiche anatomiche e inequivocabili riferimenti al corpo femminile, così l’installazione alta 8 metri, poste di fronte al Duomo, è un chiaro riferimento alla donna e alla questione della violenza sulle donne.

La Maestà Sofferente in Piazza del Duomo di Milano, visibile da centinaia di migliaia di visitatori da tutto il mondo fino al 14 aprile 2019, si ispira alla famosa poltrona UP5_6 disegnata nel 1969 da Gaetano Pesce per B&BItalia. Nel corso degli anni la poltrona della serie UP è diventata un’icona del design per la sua forma evocativa. Tanti sono stati i soprannomi che la UP5_6 ha assunto nel tempo, da “Big Mama” a “Blow Up”, fino a diventare un oggetto del desiderio non solo per gli amanti del design. L’iconica poltrona rappresenta un grande grembo materno, che si ricollega all’immaginario votivo delle statuine preistoriche delle dee della fertilità. A tale configurazione, che ha inequivocabili caratteristiche anatomiche, Gaetano Pesce aggiunse un elemento: un pouf a forma di sfera che simboleggiava una palla a cui la poltrona è legata, come quella dei prigionieri. Così la comoda poltrona diventa l’immagine di una donna “con la palla al piede”.

La poltrona UP5_6 di Gaetano Pesce

Gaetano Pesce così racconta la sua poltrona: “In quel momento io raccontavo una storia personale su quello che è il mio concetto sulla donna: la donna è sempre stata, suo malgrado, prigioniera di sé. Così mi è piaciuto dare a questa poltrona una forma di donna con la palla al piede, che costituisce anche l’immagine tradizionale del prigioniero”. La poltrona di Pesce è stato il primo prodotto industriale del design italiano dal forte significato politico: nel pouf sferico, come “una palla al piede” che lega e limita, accanto alla poltrona che ricorda il corpo femminile, si racchiude il concetto della sonna prigioniera dei pregiudizi maschili, vittima delle violenze dell’uomo e privata degli stessi diritti dell’uomo/dall’uomo, una donna soggetta alla società patriarcale e alla disparità dei sessi.

Rispetto alla UP5_6 con pouf, diventata fin dalla nascita un simbolo del design per le sue forme espressive rivestite in tessuto elastico, e un’icona della modernità come metafora della figura femminile dal grembo accogliente e prigioniera, la Maestà Sofferente è un più chiaro ed esplicito riferimento alla questione della violenza sulle donne. Se nella poltrona del 1969 le forme erano evocative di un concetto più ampio e profondo, l’installazione di Gaetano Pesce per il Fuorisalone, caratterizzata da una serie di frecce conficcate sulla sua superficie, sottolinea la condizione di sottomissione a cui la donna è costretta ed evidenzia paticolarmente la questione della violenza sulle donne, attraverso una serie di teste di animali montate su un cavalletto di ferro. L’opera sarà visibile nella Piazza del simbolo del capoluogo meneghino fino al 14 aprile 2019.

Fonte:

Dalla Up5&6 di Gaetano Pesce alla Maestà Sofferente di Milano: storia di una poltrona

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi